Che modello di cappa scegliere?

Una cappa da cucina è uno strumento utile e indispensabile. Grazie al suo sistema di aspirazione ci consente di cucinare qualsiasi pietanza, senza spargere per la casa cattivi odori o profumi troppo intensi – che a lungo andare potrebbero dare fastidio. Se abbiamo un piano cottura e un forno, allora non possiamo esimerci dall’acquistare anche una cappa da cucina. In commercio esistono diversi tipi di cappa da cucina, ognuna con peculiarità e caratteristiche diverse. Vediamo quali sono e impariamo a riconoscerle, al fine di acquistare un prodotto che possa davvero soddisfare le nostre esigenze e necessità.

In base alle dimensioni della cucina, allo spazio che abbiamo a disposizione per questo fine e alle modalità di funzionamento della cappa possiamo scegliere il modello che più ci è congeniale. Per prima cosa quindi guardiamo allo spazio che abbiamo a disposizione e l’ingombro del prodotto: le due misure devono combaciare.

Se abbiamo delle esigenze architettoniche – o di design – particolari allora possiamo scegliere una cappa pensata per quella soluzione strutturale. Per esempio ci sono delle cappe da isola, create appositamente per le isole appunto (ovvero quando il piano cottura si trova al centro della stanza, o comunque abbastanza centrale, e non attaccato al muro). Se invece abbiamo una cucina classica, ovvero a muro, oppure l’angolo cottura è abbastanza piccolo e contenuto nelle dimensioni allora possiamo scegliere una classica cappa a incasso o a scomparsa. Nel primo caso la cappa si trova tra i pensili e i mobili, ed è quindi incastrata alla struttura della cucina stessa. Una cappa a scomparsa è simile, ma viene coperta da uno sportello. In questo modo non vedremo il corpo della cappa, ma un pensile che si allinea agli altri già presenti. È la soluzione perfetta per chi ha gusti molto fini, e non vuole che la cappa sia visibile. L’evoluzione di queste cappe è rappresentata da quelle telescopiche – o estraibili. Questi apparecchi sono incorporati nel piano cottura e si possono estrarre solo quando necessario, tramite un apposito sistema radiocomandato. La più diffusa resta comunque la tipologia classica, ovvero quelle a parete.

Per maggiori informazioni su questo prodotto particolare quanto utile possiamo continuare la lettura qui.