Come viene alimentato un termoconvettore?

Il termoconvettore è un elettrodomestico perfetto per riscaldare piccole e grandi ambienti, anche dove il riscaldamento convenzionale non funziona. In commercio ce ne sono davvero molti modelli, e scegliere tra le varie opzioni possibili potrebbe crearci non poche difficoltà. La prima cosa da fare quindi è informarsi sul prodotto, e capire quali sono i criteri a cui fare riferimento. Dobbiamo poi capire quali sono le nostre abitudini, e che tipo di uso ne andremo a fare, l’ampiezza dell’ambiente e così via. In base alla collocazione per esempio potremo scegliere un modello da parete o uno a terra. Il primo si installa in pochi minuti, ed è dotato di un kit per il montaggio. È meglio posizionarlo in basso, in quanto l’aria calda tende a salire. Quelli da terra invece sono termoconvettori che richiedono un maggiore spazio di posizionamento, ma ha come vantaggio il fatto di essere trasportabile. Possiamo quindi collocarlo in vari ambienti della casa, a seconda delle necessità e delle esigenze del momento.

Un altro fattore da valutare è l’alimentazione del prodotto. Questa è decisiva in quanto l’acquirente ha modo di vagliare le varie opzioni a disposizione, e optare per il modello che più gli è congeniale. In base a questa caratteristica possiamo distinguere 3 tipi di termoconvettori: ad acqua, a gas ed elettrici.

I modelli ad acqua, anche detti a vapore, funzionano grazie al passaggio di acqua calda dentro a dei tubi. L’aria calda quindi circola all’esterno, per convenzione naturale o forzata (ovvero quando circola da sola e senza bisogno di aiuti, o quando invece viene spinta fuori da una ventola). Coprono un’area vasta, e hanno consumi bassi.

Nei termoconvettori a gas il metano brucia dentro l’apparecchio, generando calore. Bisogna collegarli alla rete di gas metano o GPL, e hanno bisogno di un bruciatore e un sistema di ventilazione.

Infine i modelli elettrici si servono di una rete di resistenze elettriche per funzionare. Queste si riscaldano non appena colleghiamo l’apparecchio alla corrente. L’aria passa attraverso queste componenti, si scalda, e poi si sparge nell’ambiente. È il modelli ideale per le abitazioni.

Ulteriori informazioni si possono trovare su questo portale web: www.top3elettrodomestici.it nella pagina sui termoconvettori.